Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage IL VIOLINISTA IL VIOLISTA IL LIUTAIO Mondomusica 2007 Mondomusica 2007 Mondomusica 2007 IL CANTAUTORE CONTATTAMI 

IL VIOLINISTA

Violinista

I MIEI TZIGANINell’infinito mondo della musica zingara tra le migliaia di opere conosciute e sconosciute brillano come stelle alcuni capolavori assoluti, simbolo di un genere musicale sopravvissuto negli anni per merito della sua bellezza e immediatezza con la quale ha rapito molti musicisti di tutte le epoche storiche e, tramite loro, si è tramandato, si è migliorato, si è trasformato senza perdere nulla della sua freschezza e bellezza ed è giunto fino a noi più che mai attuale e coinvolgente. Questo CD racchiude alcune tra le più belle pagine del repertorio tzigano che ho scelto perché più rappresentative di questo eterno viaggio nel folklore dell’est europeo. Fabrizio Ragazzi

TZIGANARIONIl gruppo nasce dalla comune passione dei suoi musicisti per la musica tzigana e il folklore dei paesi dell’est.L’intento e’ quello di rivisitare le atmosfere e le sonorità proprie di questo genere musicale che ha sempre suscitato grande interesse e curiosità anche nei grandi musicisti tanto da generare opere di eccezionale bellezza ad esso ispirate.L’Ensemble e` costituito da musicisti eclettici che operano in tutti gli ambiti musicali e possono contare quindi su una profonda conoscenza degli stili e delle tecniche strumentali.

Folklore sì ma non troppo

Si parla molto oggi della musica etnica, e sicuramente, nel grande caos musicale in cui viviamo, anche a sproposito, ma con il gruppo Tziganarion ci troviamo di fronte a un fenomeno di ricerca piuttosto che di mercato, infatti i musicisti che lo compongono sono tutti professionisti veri che in comune hanno l’amore per questo genere musicale e dedicano molto del loro tempo alla ricerca o alla ricostruzione di questi brani musicali. Bisogna premettere che per poter suonare queste musiche è necessaria una conoscenza tecnico strumentale di tipo professionale e questo è uno dei motivi che ha portato questo genere in un limbo lontano fatto soprattutto di ricordi, non dimentichiamo che in Italia sono pochissimi i giovani che suonano il violino rispetto agli studenti di pianoforte o chitarra, e in questa musica è prevalente l’utilizzo dallo strumento ad arco. Ma in un passato non troppo lontano quando le famiglie nomadi della Transilvania o dell’Ungheria orientale si muovevano con i loro carrozzoni da una città all’altra e da un circo all’altro non avevano posto per trasportare un pianoforte e questo ha garantito per anni lo sviluppo della strumentalità violinistica e il consolidamento di quella che noi conosciamo come tradizioni Tzigane. Tradizioni che sono state tramandate di generazione in generazione e da famiglia a famiglia per molti anni, non dimentichiamo che i gruppi etnici dell’epoca erano raccolti in grandi gruppi parentali con delle proprie regole sociali, dove i padri erano anche maestri dei loro figli. L’impatto espressivo e sonoro di questo genere musicale è estremamente forte, arricchito dalle possibilità timbriche dei violini e dalla loro duttilità tecnica, tanto che moltissimi compositori si sono lasciati affascinare e hanno composto brani in questo stile o utilizzando temi popolari tipici di questo folklore, si perché la musica Tzigana non è altro che l’evoluzione di semplici e spontanee melodie popolari antiche, in cui ogni Tzigano ha messo qualche cosa di suo fino a renderle come noi le conosciamo oggi. Ecco perché gli Tziganarion nel riproporre questo particolare genere hanno deciso di scostarsi dalla componente più espressamente etnica e avvicinarsi invece a quella più colta che rappresenta l’ultimo momento evolutivo e in qualche modo l’apice dello splendore dell’”Impero Tzigano”.

https://www.cdbaby.com/cd/tziganarion

Scarica il CD

Tesi di Laurea di Violino


http://www.magix.com